Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Tagli per capelli ricci

Per noi ricce il taglio è sempre un’esperienza difficile, che, nella maggior parte dei casi, finisce per darci dei risultati del tutto diversi rispetto alle nostre attese.

Quante volte vi sarà capitato di andare dal parrucchiere con delle idee ben precise in testa (letteralmente!!!) o magari un ritaglio di giornale con il look di un personaggio famoso che vorreste copiare? E quante volte siete uscite da quel salone con un taglio che non assomigliava neanche minimamente a quell’idea o a quel ritaglio?

Per noi ricce è fondamentale mettersi nelle “forbici” di un esperto, che sappia riconoscere il nostro tipo di capelli, che sappia valorizzarli e bilanciare lunghezza e volume per ottenere un risultato non dico perfetto, ma almeno accettabile, o quantomeno che ci permetta di gestire i nostri capelli a casa, da sole/i.

Nella scelta del taglio dei capelli ricci, un fattore molto importante da prendere in considerazione è il tipo di capelli. Ogni tipo di riccio ha caratteristiche diverse, che un bravo parrucchiere prende sempre in considerazione al momento di eseguire un taglio, puntando su una forma piuttosto che un’altra a seconda che i nostri capelli siano più o meno pesanti, più o meno folti, più o meno spessi, e via dicendo.

Sebbene vi siano tanti tipi di tagli per capelli ricci, possiamo raggrupparli in tre categorie fondamentali:

  • Capelli ricci scalati: questo taglio può essere effettuato mantenendo lunghezze diverse
  • Capelli ricci pari: anche in questo caso, ci si può orientare su lunghezze diverse. Per farvi un’idea del risultato, pensate ad Ambra Angiolini all’epoca di “Non è la Rai”.
  • Capelli ricci corti: ci sono ovviamente diversi tipi di tagli di capelli ricci corti. Per chi ha molti capelli, questo tipo di taglio è l’ideale durante l’estate.