Notice: Undefined property: stdClass::$latitude in /web/htdocs/www.capelliricci.it/home/web-cont-wp/plugins/duracelltomi-google-tag-manager/public/frontend.php on line 531

Notice: Undefined property: stdClass::$longitude in /web/htdocs/www.capelliricci.it/home/web-cont-wp/plugins/duracelltomi-google-tag-manager/public/frontend.php on line 531
Regola numero 1: Non accettare caramelle da una commessa liscia Regola numero 1: Non accettare caramelle da una commessa liscia
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

No Comments

Regola numero 1: Non accettare caramelle da una commessa liscia

Regola numero 1: Non accettare caramelle da una commessa liscia
maria

Facendo un giro in centro entro per caso in una profumeria che non ho mai visto, avrà aperto da poco.

Quanti prodotti per capelli! Offerta apertura: 20% di sconto su tutto.

No, ho già il bagno pieno di mille flaconi: shampoo, balsamo, gel, schiume, creme, oli di cocco, mandorle, jojoba e chi più ne ha più ne metta. Ho talmente tanti prodotti che trovare quello che mi serve non è per nulla facile.

fonte: tallncurly.com

fonte: tallncurly.com

No, non cederò alla tentazione.

Invece cedo. Mi bastano 3 minuti ed eccomi lì, a leggere con interesse quelle descrizioni ammalianti, a caratteri minuscoli, 2 px, che mi ci devo avvicinare e pare che io a quel flacone non gli stia leggendo le istruzioni, ma facendo all’ammore.

Restituisce la naturale idratazione“, “capelli nutriti“, “brillanti“, “profumo al cocco ed erbe selvatiche”: ed ecco, parte il film, prima in bianco e nero: mi guardo nello specchio, messo lì, strategico, e mi dico “certo che i miei capelli fanno proprio schifo”. Me li tocco e penso: “guarda che secchi”. Continuo: “Hanno proprio bisogno di qualcosa che restituisca loro la naturale idratazione”. “Basta, è ora che diventino brillanti”.

Ad un certo punto entra in gioco la commessa, dai capelli lisci che più lisci non si può. Mi si avvicina, mi offre delle caramelle per festeggiare l’apertura del negozio e mi dice “questo per i ricci è un toccasana, fidati è ottimo, una fascia di prezzo un po’ più alta, ma ne vale la pena”. E allora il film da bianco e nero diventa a colori: “Certo che mi fido, mi fido di te commessa dai capelli lisci, tu ne sai, tu sei esperta di tutto e se lo dici tu è vero“.

Lo compro, per forza. 

 

Prendo di corsa la metro verso casa. Nel treno leggo e rileggo l’etichetta stancandomi gli occhi. Lo apro un po’, annuso. Con questo profumo non può che essere miracoloso.

Apro la porta di casa e in meno di 10 minuti sono in bagno. Mi lavo i capelli nel lavandino, affinché il mio corpo non si metta in mezzo. Questa seduta la dedico solo a voi, capelli.

Applico il prodotto miracoloso, appena comprato, lo lascio in posa. E mi guardo allo specchio, sguardo fisso, per intercettare il cambiamento. L’effetto Wow. Sembra funzionare, sono più lucidi, più nutriti, più belli, più lunghi, più corti, più biondi anche se sono castana, anzi più color paradiso. Più tutto.

fonte: naturallycurly.com

fonte: naturallycurly.com

E’ finita l’attesa, risciacquo, procedo, comincio ad asciugare. Funziona, sì, funziona proprio.

Mezz’ora di diffusore e sarò una principessa.

Aspetta, ma guarda un po’, ma cos’è sta nuvoletta che si sta ergendo, al di sopra dei miei capelli? Sarà mica? Sarà mica? Il crespo? Il crespoooooooo?

Stop. Non funziona.

Ripiego sulla classica coda e faccio appunto un reminder per la prossima volta: non accettare caramelle da una commessa liscia che più liscia non si può.

fonte immagine: tallncurly.com

fonte immagine: tallncurly.com